Categories Menu

Posted by in News

quando il gioco si fa duro…

quando il gioco si fa duro…

Ormai da tempo la nostra azienda, in linea con le proprie politiche di valorizzazione delle risorse umane, riconosce contributi economici a gruppi, sportivi e non, che praticano attività mirate al lavoro di squadra, alla motivazione, allo sviluppo di relazioni e all’accrescimento della persona in quanto tale. E’ abbastanza scontato che attività sportive di squadra come il calcio, la pallavolo e il basket, praticati soprattutto in attività giovanile, sviluppino  spirito di gruppo; il tennis soprattutto determinazione e motivazione personale. Galvanica Nobili supporta economicamente alcune squadre e tornei in questi ambiti ma questa riflessione vuole avere un altro scopo: mettere in luce come lo spirito di squadra possa nascere spontaneamente, e addirittura più radicale, in ambiti dove non si è necessariamente “inquadrati” da un ruolo sportivo. Questo accade ormai da otto anni, tante sono le edizioni di una festa chiamata “Caribbean Party”, organizzata e gestita da un gruppo di volontari giovani e “diversamente giovani”  a Verica di Pavullo nel Frignano, un piccolo paese del nostro appennino modenese.

La manifestazione, fin dalla prima edizione, riscontra un grande successo fino ad arrivare, negli ultimi due anni, a organizzare una seconda serata   intrattenendo così quasi 1500 persone con musica, bar e ristorazione.

Quest’ultima edizione, tenutasi il 4 e 5 agosto 2017, riteniamo sia stata la migliore, non tanto per il livello dell’intrattenimento musical-gastronomico che in ogni edizione è sempre migliorato, ma nello spirito, nella determinazione e nella professionalità  che ha legato e guidato il team nei mesi di preparazione e nella due giorni dell’evento. Quest’anno le cose si erano particolarmente complicate poiché oltre ai soliti  “mugugni paesani” di chi non gradisce  l’inevitabile e rumorosa vitalità dell’evento, si sono aggiunte le complicazioni dovute alle nuove norme sulla sicurezza degli eventi entrate in vigore dopo i tragici eventi di cronaca legati al terrorismo.

Ma  quando il gioco si fa duro…  all’interno del gruppo sono emerse le competenze di ognuna delle 35 persone che hanno collaborato, ognuno ha dato il massimo arrivando a due giorni dall’evento con tutte le autorizzazioni e ricevendo i complimenti della Prefettura per come ogni documento era stato redatto e presentato; l’evento è stato un esempio di organizzazione e sicurezza, settimane di preparazione e 48 ore di lavoro praticamente ininterrotto per una squadra cha ha dimostrato come, con la giusta motivazione e organizzazione, 35 persone dai 16  ai 50 anni possono lavorare all’unisono come un meccanismo perfetto.

Siamo particolarmente fieri di aver sponsorizzato questo evento in quanto sappiamo, vista l’attività che svolgiamo, cosa significhi gestire permessi, documenti e rispettare normative sulla sicurezza; siamo quindi particolarmente orgogliosi del fatto che il nostro nome e il nostro contributo sia legato ad un evento che ha fatto divertire centinaia di giovani, che si è distinto per l’organizzazione e la sicurezza e che ha dimostrato che obiettivi, motivazione e organizzazione possono stimolare un gruppo eterogeneo di persone a realizzare qualcosa di speciale per il solo gusto di farlo.

Complimenti a tutto lo staff del Caribbean party!